• Team Muntagna

Un segnale positivo da Berna

Il Consiglio federale si è espresso sulla prossima esposizione nazionale. L’Associazione promotrice Muntagna valuta positivamente tali dichiarazioni, che rafforzano il suo operato. Il bando di concorso risponde ai requisiti del Consiglio federale e traccia un nuovo cammino.


In risposta all’interrogazione del consigliere nazionale vallesano Philipp Matthias Bregy, (Esposizione nazionale 2027. A che punto siamo?) il Consiglio federale si è espresso in merito allo svolgimento della prossima esposizione nazionale svizzera. L’Associazione promotrice Muntagna, che persegue l’obiettivo di un’esposizione nazionale nell’arco alpino, accoglie favorevolmente la risposta all’interrogazione del consigliere nazionale Bregy, ritenendola un segnale positivo da parte della Confederazione.


Avvicinare le lingue e le culture della Svizzera

Il Consiglio federale ritiene che un’esposizione nazionale possa contribuire ad unire la nazione, ad esempio rafforzando la coesione tra le regioni e favorendo la comprensione reciproca tra le culture e le comunità linguistiche. Già nell’ambito del Dialogo federalista dell’8 novembre 2019, il Consiglio federale si era espresso a favore di un’esposizione nazionale. Tuttavia non ha ancora preso una decisione concreta né ritiene opportuno prenderla in questa fase. Nella risposta del 25 novembre, il Consiglio federale fa riferimento a un’altra domanda del consigliere nazionale Matthias Bregy, precisando che l’iniziativa deve provenire dai Cantoni e dalle regioni. Mentre in passato il Consiglio federale ha assunto il ruolo di cofinanziatore, questa volta, anche in vista dei vari progetti, intende esprimersi con un rapporto sulle condizioni quadro per un’esposizione nazionale. Per il presidente dell’associazione promotrice, Simon Albisser, è chiaro: «Queste dichiarazioni ci danno forza e sostegno, poiché riconoscono uno dei principi fondamentali di Muntagna: avvicinare le varie lingue e le culture della Svizzera. Esiste un luogo che riunisce geograficamente tutti questi elementi: le Alpi svizzere. Questa è una delle idee alla base dell’expo delle Alpi 2027+.»


Un nuovo cammino per Muntagna

Muntagna sostiene che l’iniziativa per la pianificazione di un’esposizione nazionale e la sua esecuzione sia di competenza delle regioni, dei Cantoni e degli altri attori interessati. Al riguardo, il comitato promotore è in contatto con numerose organizzazioni, imprese, enti regionali per lo sviluppo e i governi cantonali dei territori chiave dell’arco alpino svizzero. Il passo successivo sarà quello di formulare idee concrete. «Per farlo, Muntagna traccia un nuovo cammino, puntando su un processo di workshop partecipativo su più livelli, a tutela degli interessi delle regioni», spiega Albisser. Inoltre l’associazione promotrice attribuisce grande valore a un solido studio di fattibilità, che sarà lanciato successivamente al concorso di idee. Questo punto soddisfa un’altra delle risposte del Consiglio federale all’interrogazione del consigliere nazionale Bregy.